Consapevolezza Crescita Personale Pensieri e parole

Vivere all’estero ti aiuta a scoprire chi sei

on
Maggio 23, 2019

Fu soltanto immergendomi in un territorio non familiare che sono riuscita ad avere un senso più chiaro di chi ero e di cosa era importante per me.

O. Mecking

Tra le miriadi di esperienze che ti potranno aiutare a scoprire chi sei quella che credo abbia la maggior efficacia è decisamente vivere all’estero.

Quando vivi lontano da casa, dalla famiglia e dalla cultura del tuo paese, infatti, tutte le convinzioni e abitudini che hanno orientato la tua esistenza smettono di avere un ruolo determinante.

Non c’è più nessuna apparenza e, teoricamente, nessuna personalità da preservare.

È ovvio, alcuni tratti del nostro carattere rimangono con noi ovunque andiamo, ma è anche vero che quello che siamo è il risultato dell’interazione continua tra i geni e il contesto.

Per capirci meglio, prendiamo un caso ipotetico estremo, un caso in cui

un contesto di vita ristretto potrebbe limitare la scoperta di sé stessi.

Immaginiamo che un ragazzo avesse scelto di rimanere per sempre a casa con i propri genitori e di non diventare economicamente indipendente.

Il ruolo che lui avrebbe all’interno di quel contesto sarebbe principalmente quello di figlio – incompatibile con il ruolo di impiegato, di imprenditore, di professionista, di marito.

I suoi interessi e i suoi hobby potrebbero essere influenzati da genitori e amici, da quello che pensano di lui, da quello che sperano per lui, dal modo in cui lo vedono.

Una famiglia molto cattolica potrebbe potrebbe impedirgli di esplorare altre religioni.

Se i suoi fossero tradizionalisti e conservatori potrebbe non venirgli naturale esplorare la sua sessualità.

Una cerchia di amici che lo considerano una persona timida potrebbe frenarlo dal fare qualcosa di intraprendente.

Se fosse abituato a seguire gli altri potrebbe non credere possibile l’avere un ruolo di leader.

In sostanza, finché segue esclusivamente il modo di vivere che ha appreso dalla famiglia e dal suo contesto sociale non potrà mai sapere come ci si sente a essere qualcosa di diverso, e per questo non potrà mai scegliere liberamente.

Scegliere vuol dire prima di tutto conoscere le opzioni che si hanno a disposizione e, successivamente, esplorarle, sperimentarle, perché, altrimenti, come facciamo a sapere per certo cosa siamo?

È qui che vivere all’estero aiuta.

Perché vivere all’estero ti aiuta a scoprire chi sei

Più che essere la soluzione unica al problema della ricerca della propria verità personale, vivere all’estero è semplicemente uno dei modi più efficaci di arrivare alla giusta scelta.

E la scienza lo conferma.

Uno studio condotto da Hajo Adam, un ricercatore della Rice University in Texas, ha scoperto che le persone che vivono all’estero hanno una maggiore chiarezza del loro “Self-Concept” ovvero il concetto di sé.

In particolare, Adam sostiene che vivendo all’estero si viene sradicati dai valori della cultura di appartenenza e si è costretti a rivalutarli, potenzialmente a sceglierne dei propri.

Grazie a questa esperienza si matura, si diventa più creativi, ci si libera dalle aspettative altrui e dalle proprie, si impara a rispettare e riconoscere la propria natura.

In altre parole, per questi e altri motivi, vivere all’estero ti aiuta sul serio a scoprire chi sei.

La scelta di distaccarsi dal luogo in cui si è cresciuti, anche se solo per un periodo, potrebbe regalare tanto, potrebbe rendere più completi.

Certo, potrebbe allontanare da chi si ama, ma potrebbe avvicinare a chi si é.

E non c’è limite di età o scadenza per farlo, c’è sempre la possibilità di partire, come c’è sempre la possibilità di tornare, come c’è sempre, e in ogni luogo, la possibilità di trovarsi.

Se ti interessa la tematica della scoperta di sé leggi anche

Ikigai, l’arte di scoprire il senso della propria vita 

oppure il libro di Dentro la Tana del Coniglio 

Please follow and like us:
error
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

error

Ti piace questo Blog? Aiutaci a farlo conoscere :)