sintomi dell'ansia
Psicologia

10 Sintomi dell’ansia e 7 rimedi naturali

on
Luglio 26, 2019

Molte persone in certi momenti della propria vita vedono comparire i sintomi dell’ansia

Questa è una reazione naturale ad eventi stressanti come un trasferimento, una cambio di lavoro o un inghippo finanziario.  

Il problema sorge quando i sintomi dell’ansia si presentano in situazioni minori e iniziano ad interferire con la vita di tutti i giorni. 

In casi del genere imparare a riconoscerli è il primo step. 

10 Sintomi dell’ansia 

1.Preoccupazione eccessiva 

Uno dei sintomi dell’ansia più comuni, per il quale vale la premessa di prima: va bene preoccuparsi per situazioni difficili ma quando lo stato di preoccupazione si presenta frequentemente e dura per un periodo considerevole di tempo si potrebbe essere davanti un Disturbo d’ansia generalizzato

2. Stato di agitazione 

Quando ci si sente ansiosi può capitare che una parte del nostro sistema nervoso simpatico vada in overdrive causando un accelleramento del battito cardiaco, con mani sudate o tremanti, e bocca secca. 

Chi si torva in tale stato di agitazione non riesce a ragionare con chiarezza, la sua mente offuscata dal cocktail di sostanze chimiche rilasciate dall’organismo che reagisce alla situazione come se fosse in pericolo di vita.

sintomi dell'ansia
Sintomi dell’ansia

3. Irrequietezza 

Questo sintomo è specialmente presente nei bambini e adolescenti ansiosi e viene descritto come “una spiacevole urgenza a muoversi di continuo”.

L’irrequietezza non è un vero e proprio stato di agitazione, ma può essere molto più insidiosa in quanto può passare inosservata.

Di solito la persona irrequieta ha un motivo preciso che può essere più o meno evidente.

E a volte questo sintomo dell’ansia nasconde delle preoccupazioni più profonde che non sono state propriamente considerate e comprese.

4. Fatica 

La fatica cronica può essere legata a un disturbo d’ansia o ad altre condizioni psicologiche come la depressione. 

L’essere perennemente stanchi ci porta a voler staccare la spina, anche se solo per un po’, per non dover affrontare le varie inquietudini che affliggono la mente.

5. Difficoltà a concentrarsi 

Molte persone che soffrono d’ansia hanno problemi a concentrarsi. 

Questo accade perché lo stato di agitazione provocato dall’ansia “monopolizza” la nostra attenzione tenendo la nostra mente impegnata con altre preoccupazioni e lontana dal momento presente.

Va ricordato che il nostro cervello impiega moltissima energia, e ogni operazione intellettiva o celebrale brucia calorie.

Per questo motivo quando il cervello è immerso in pensieri negativi non riesce, fisicamente, dividere la propria energia in più funzioni, un po’ come quando il computer che è impegnato con un’operazione non può svolgerne un’altra senza rallentare o bloccarsi.

6. Irritabilità 

Quando si è ansiosi si tende a non essere molto pazienti con gli altri, per questo uno studio svolto su 9000 adulti ha riscontrato che il 90% di coloro che soffrono d’ansia si sentono abitualmente altamente irritabili

7. Muscoli tesi 

Come già accennato l’ansia influisce sul nostro sistema nervoso e può provocare tensione muscolare, come se il nostro corpo si stesse preparando a subire un attacco. 

Le spalle si alzano e il respiro si fa più corto, alcuni possono sentire crampi allo stomaco o tremori agli arti.

8. Problemi ad addormentarsi 

Visto che l’ansia invade la mente con pensieri negativi e porta ad eccessiva preoccupazione, ciò può a sua volta provocare insonnia, in quanto per addormentarsi il corpo ha bisogno di essere rilassato e la mente sgombra da pensieri pressanti. 

sintomi dell'ansia
sintomi dell’ansia: insonnia

9. Attacchi di panico 

Nei casi più estremi l’ansia può tramutarsi in veri e propri attacchi di panico, che si manifestano in un rapido battito cardiaco, dispnea, nausea, paura di soffocare, oppressione toracica, paura di perdere il controllo o morire. 

Gli attacchi di panico possono capitare in isolamento o in modo inaspettato e frequente.

10. Evitare situazioni sociali 

Si tratterebbe della cosiddetta ansia sociale, e accade quando eventi o situazioni sociali vengono evitate perché: 

  • ci si sente impauriti e nervosi in situazini sociali, 
  • si ha paura di essere giudicati, 
  • ci si sente facilemnte imbarazzati o umiliati dagli altri.

Sintomi Ansia: 7 Rimedi Naturali 

Una volta visto quali sono isintomi più comuni vediamo adesso come combattere l’ansia in modo naturale

  1. Una dieta salutare, ricca di verdure, frutta, proteine, può abbassare il rischio di sviluppare un disordine dell’ansia. 
  2. Limitare la caffeina: un eccessivo consumo di caffè o bevande che contengono caffeina può far peggiorare i sintomi dell’ansia. 
  3. Evitare l’alcol: un disordine dell’ansia e il consumo di alcol sono spesso collegati. 
  4. Smettere di fumare: nonstante la leggenda secondo cui le sigarette fanno rilassare in verità aumentano il battito cardiaco e possono esasperare la condizione fisica di tensione causata dall’ansia. 
  5. Esercizio fisico: è riscontrato che un esercizio fisico regolare oltre a produrre endorfine ha un impatto positivo anche sulla salute mentale.
  6. Meditazione: Imparare a meditare è forse il rimedio più adatto all’ansia in quanto porta il cervello ad uno stato di rilassamento in modo del tutto naturale, semplicemente concentrandosi sul proprio respiro.
  7. Yoga: lo yoga è un’altra disciplina orientale che porta a prendere contatto con il proprio corpo, liberando la mente dai pensieri tossici e negativi.
sintomi dell'ansia

Leggi anche: L’importanza di abbandonare le manie di controllo

Un ultimo rimedio per affrontare meglio l’ansia

Per tantissimi anni l’ansia mi ha impedito di ottenere risultati sperati nella vita privata, scolastica e professionale.

L’ho sempre vista come un peso non necessario, come qualcosa che rende tutto più difficile del dovuto.

Fortunatamente nel tempo ho imparato a gestirla, soprattutto grazie alla lettura di libri e di articoli come questo.

Leggere aiuta in quanto l’ansia viene esasperata dalla convinzione che le nostre preoccupazioni siano uniche e che la nostra debolezza ci isoli dagli altri.

In realtà non potrebbe esserci nulla di più falso.

Tutti sono ansiosi in qualche misura, o lo sono stati. Tutti hanno una qualche forma di vulnerabilità.

I libri e i siti di crescita personale possono aiutarti a condividere quello che ti affligge, a rivederlo nell’altro, a giudicarlo meglio, a non farti condizionare troppo da esso.

Il primo libro ad avermi aiutato a convivere con la mia ansia di vivere è stato Il potere di adesso di Eckhart Tolle.

Lo consiglio a chiunque voglia approcciarsi alla crescita personale per vivere meglio.

Il potere di adesso, Eckhart Tolle, un rimedio contro l'ansia
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Libro
Cerca
Pubblicità