amore a distanza
Relazioni

Amore a distanza: sfide, pregi e consigli su come sopravvivere alla lontananza

on
Aprile 13, 2020
Condividi

Chiunque abbia mai vissuto un amore a distanza sa benissimo che la lontananza mette alla prova ogni relazione.

Ci sono coppie che non sopravvivono senza vedersi in carne e ossa, altre invece riescono a trovarsi nella mancanza e a stringere ulteriormente il loro legame.

L’amore a distanza avrà dunque le sue difficoltà ma ci sono anche dei lati positivi, degli aspetti di una relazione sana che possono emergere solo quando si è lontani.

Le 8 sfide più comuni di ogni amore a distanza

In uno studio condotto dall’azienda KIIROO su un campione di mille americani sono state individuate le 8 sfide più comuni che le coppie a distanza si trovano a dover affrontare.

amore a distanza

1. Mancanza di intimità

La conseguenza più immediata dello stare lontani è l’impossibilità di potersi toccare, baciare o fare l’amore.

Il sesso, in particolare, è una componente fondamentale di ogni relazione in quanto funge spesso da barometro per misurare la salute emotiva della coppia.

Per di più, la dimensione sessuale ha una sua vita propria.

Così come si impara a conoscersi grazie alle conversazioni, alle liti di coppia e alle esperienze condivise, ci si conosce e si cresce insieme anche sessualmente.

Ne consegue che, in un amore a distanza, la crescita sessuale viene inevitabilmente rallentata, anche se non del tutto arrestata.

2. Paura di essere traditi

L’eventualità di incontrare qualcun altro non è un pensiero che si ammette sempre ma è di sicuro presente nella mente di chi vive una relazione a distanza.

Quando non sai cosa sta facendo il tuo partner o non riesci ad avere un’idea precisa del posto in cui si trova la fantasia può giocare brutti scherzi e farti immaginare il peggio.

L’amore a distanza è più vulnerabile alla paura del tradimento perché non ha molte armi a disposizioni per difendersi dalle tentazioni della vita mondana.

Non potendo impedire al partner di uscire di casa, l’unica cosa a cui ci si può affidare per contrastare la gelosia è la fiducia nella relazione, ovvero la consapevolezza di avere un rapporto unico e impossibile da replicare.

3. Senso di solitudine

La solitudine è una brutta bestia che spaventa tutti.

Può essere affievolita grazie all’utilizzo della tecnologia ma non esiste app o smartphone che possa rimpiazzare la presenza fisica di un essere umano al tuo fianco.

Quel che è peggio è che in un amore a distanza la solitudine non è soltanto mancanza di un qualsiasi contatto, cosa che potrebbe essere risolta andando a una festa per incontrare qualcuno, per esempio.

Quella di cui stiamo parlando è l’impossibilità del contatto, è la solitudine che deriva dal non avere accanto una persona specifica, cosa che solo chi ha perso una persona amata o chi vive lontano da una persona amata può provare.

4. Costo dei viaggi

Nei casi in cui la lontananza è più o meno permanente sorgono delle difficoltà logistiche.

C’è la necessità di organizzarsi per vedersi, ci sono biglietti di aerei e treni da prenotare, ferie da programmare e gli annessi costi.

Si tratta in fondo di una difficoltà molto pratica e facilmente risolvibile, che però può diventare un problema per chi non ha la possibilità finanziaria o il tempo di viaggiare ogni fine settimana.

5. Rischio di allontanarsi

Quello di allontanarsi è il rischio più insidioso di tutti.

In ogni amore a distanza esiste una lotta tra circostanze esterne e interne, tra la vita individuale e la vita di coppia.

Gli interessi e gli impegni possono anche essere diversi ma se si trova il modo di condividerli o quantomeno rispettarli non dovrebbero rappresentare una minaccia.

Il rispetto reciproco e la volontà di partecipare anche agli aspetti della vita dell’altro che non condividiamo mantengono stretto il nodo del legame.

Come ho scritto nell’articolo sull’amore vero, amare vuol dire anche mettere da parte sé stessi per il bene del partner, mostrarsi presenti e comprensivi.

Leggi anche: Amori romantici e cinema, quello che i film non ti dicono sull’amore

6. Stili di vita e orari diversi

Le difficoltà degli amori a distanza possono essere legate alle differenze negli stili di vita, perché magari uno esce molto e l’altra poco, o lei incontra molte persone per lavoro e lui è un lupo solitario.

Oppure l’ostacolo sta semplicemente nella difficoltà di trovare il tempo di sentirsi, nel dover parlare la mattina presto o la sera tardi quando si è stanchi, nel non poterci essere in un momento di bisogno a causa del fuso orario.

7. Difficoltà di comunicazione

Specialmente se la relazione è nata a distanza, tipo quando ci si conosce su internet, diventa esponenzialmente più complicato capire bene il punto di vista dell’altro.

Se capita una lite tra due persone che abitano insieme sai che, anche se lei è uscita sbattendo la porta di casa, tornerà e potrete chiarirvi.

Se c’è un fraintendimento e uno dei due stacca il telefono la lontananza potrebbe distorcere il giudizio di quello che sta accadendo e compromettere la rappacificazione.

In più, si possono creare problemi di differenza di opinioni legate al metodo di comunicazione preferito, perché magari lui preferisce chiamare e lei scrivere messaggi, o viceversa.

Leggi anche: Insicurezze in amore, perché superarle salva la relazione

8. Difficoltà di vivere la presenza quotidiana dell’altra persona

In ultima analisi, il limite più grande di un amore a distanza è che non può crescere grazie alla condivisione delle piccole abitudini quotidiane:

  • vivendo lontano da una persona non puoi sentirla russare la notte o trovare i suoi vestiti in bagno la mattina;
  • non puoi arrabbiarti perché ha lasciato il tubo del dentifricio aperto o perché ha dimenticato di spegnere la luce del ripostiglio;
  • non senti il suo odore quando rientri a casa la sera e non potete addormentarvi insieme sul divano mentre guardate un film.

L’amore mentale e spirituale tra i due potrebbe anche non essere toccato dalla distanza, ma la quotidianità della vita di coppia viene eclissata a causa della digitalizzazione della relazione.

Leggi anche: 30 domande da fare per conoscere meglio una persona

I pregi dell’amore a distanza

L’amore a distanza non è solo problematico.

Una volta superata la fase iniziale, che secondo lo studio summenzionato si aggira intorno ai primi 4 mesi, diventa molto più gestibile e inizia anche ad avere i suoi lati positivi.

Il primo pregio dell’amore a distanza è che forza a instaurare un altro tipo di intimità.

Così come i ciechi, non potendo vedere, finiscono per sviluppare gli altri sensi, i partner lontani imparano a comunicare meglio e a rafforzare la loro connessione spirituale in mancanza di quella fisica.

Un altro studio della Cornell University ha scoperto che negli amori distanti si presta più attenzione alla relazione.

Nonostante le interazioni quotidiane siano inferiori rispetto a quelle delle coppie vicine, i partner lontani si chiamano di più, si scrivono più messaggi e si video-chiamano di più.

A causa del cosiddetto effetto “iper-personale”, l’intensificazione dell’interazione digitale forza due persone a idealizzarsi a vicenda per ovviare al senso di mancanza e a concentrarsi sulle loro parti migliori.

A sua volta, grazie a questa idealizzazione reciproca si fa uno sforzo maggiore nel comunicare il proprio affetto e nei momenti passati insieme si prova un maggior apprezzamento.

amore a distanza

Leggi anche: Insicurezza in amore, da dove nasce e perché può far bene (fino a un certo punto)

Come trarre il massimo da un amore a distanza: 7 consigli

1. Abbiate un obiettivo comune

Una cosa che può sfaldare un amore a distanza è l’incertezza sulla natura, la direzione e l’obiettivo della relazione.

Più tempo si passa lontani e più queste incertezze rischiano di trasformarsi in crisi e minacciare la stabilità del legame.

È fondamentale allora avere una data o un evento, qualcosa da attendere o su cui lavorare insieme.

Per esempio, se il piano è di passare del tempo lontani per poter poi vivere insieme in futuro la lontananza acquista una funzione e diventa più facile da sopportare.

Se, al contrario, non si capisce dove si sta andando e si hanno dubbi sulla possibilità di ricongiungersi ogni ostacolo rischia di diventare un vicolo cieco.

2. Fate attività insieme

Per contrastare il rischio di allontanamento fate in modo di condividere il più possibile.

Ciò vuol dire non solo raccontare la vostra giornata ma anche fare attività insieme come guardare lo stesso documentario, leggere lo stesso libro o fare un gioco online.

Non sentitevi solo per abitudine ma trasformate i momenti su Skype o FaceTime in esperienze.

Per esempio potreste cucinare in diretta o fare un aperitivo mentre chiacchierate sullo schermo.

3. Trovate un’intesa comunicativa

Se le coppie che vivono nello stesso luogo vivono la vita di coppia in diverse circostanze, la coppia a distanza può solo variare modo di stare insieme cambiando metodo e orario della comunicazione.

Fate dunque in modo che ci sia un’intesa sul mezzo preferito e sulla frequenza dei contatti.

Non rendete la comunicazione una forzatura e non date orari fissi.

La chiamata o il messaggio del partner devono essere, il più possibile, un evento che fa piacere e non un atto scontato.

Se l’altro preferisce scrivere e voi parlare fate in modo di venirvi incontro.

Se vuole parlare la sera e voi preferite il mattino non negategli la possibilità di sentire la vostra voce prima di andare a letto perché siete stanchi.

Le parole e le attenzioni che vi scambiate sono l’unico elemento che tiene la relazione in vita.

Se non vi parlate abbastanza, oltre a essere un sintomo di mancanza di interesse, rischiate di far morire la relazione.

Leggi anche: Terapia di coppia, come funziona e quando conviene farla

4. Mantenete viva la sorpresa

In ogni tipo di coppia è facile che nel tempo ci si abitui alla presenza dell’altro.

Creare uno stato di sorpresa ed eccitazione è l’antidoto contro l’appiattimento di ogni amore, specialmente di quello a distanza.

Per farlo manda un regalo o dei fiori a casa della tua lei o del tuo lui.

Se siete abituati a scrivervi su whatsapp manda una mail ogni tanto oppure scrivi una lettera cartacea.

Sorprendila/o con una chiamata in un momento inaspettato della giornata o, meglio ancora, fatti trovare davanti la porta di casa sua quando rientra da lavoro.

Prenota un weekend romantico senza dire nulla o dedicale una canzone nella sua stazione radio preferita.

Usa le risorse messe a disposizione da internet, come il sito di Direzione Amore per esempio, per trovare consigli su come alimentare la passione.

5. Capite quando è meglio evitare situazioni “pericolose”

Essere fidanzati/sposati non vuol dire rinunciare alla vita sociale completamente, ma se sai che il tuo partner si trova a disagio quando vai alle feste magari evita di andare ogni settimana o fai in modo di rassicurarlo/a quando vai.

C’è un punto oltre il quale la fiducia reciproca non basta a contenere la paura irrazionale dell’abbandono e anche le coppie più aperte devono trovare il giusto equilibrio tra vita individuale e di coppia.

Capisci quando è giusto rimanere e parlare o quando puoi dirle di voler passare del tempo con i tuoi amici.

Infine, anche se esci non escludere il tuo partner da quello che fai.

Se, quando sei fuori, sei irraggiungibile e non rispondi ai messaggi potresti far sorgere dei sospetti infondati.

6. Siate onesti l’uno con l’altra

Sii il più aperto e onesto possibile riguardo a quello che fai e con chi lo fai.

Ricorda che una cosa innocua che viene nascosta può diventare un pretesto per non fidarsi in altre occasioni.

Se quando ti chiama sei fuori dì chiaramente dove sei e con chi sei.

Esprimi sempre le tue frustrazioni e sii paziente con le sue.

Ascolta, affronta di petto i problemi e sforzati di mostrare la tua presenza anche quando verrebbe più comodo fare altro.

Leggi anche: Come piacere alle donne, 7 aspetti essenziali da considerare

7. Fate squadra

Infine, come dico spesso parlando di relazioni, lavorate insieme per la salute della relazione.

La cosa più importante da ricordare è che il partner non è il nemico ma un alleato.

Non trattatevi con ostilità e risentimento, non serbate rancore.

Provate a lasciar andare ciò che vi dà fastidio e tenete a mente l’obiettivo finale, quello di stare bene insieme.

Lettura consigliata – Relazioni di coppia felici: Seduzione e strategie per riconquistare l’ex partner

Francesco Cibelli, l’autore del best seller “I segreti del seduttore – Le tecniche del playboy”, il maestro più amato e recensito in Italia in materia di seduzione, dopo anni di studi di psicologia della coppia e tecniche sperimentate sul campo, ha creato questa guida utile a gestire i rapporti di coppia, sia nella fase fisiologica che patologica.

La prima parte è dedicata a fornire delle strategie orientate a far crescere l’amore in ogni fase della relazione, dall’innamoramento in poi.

Nella seconda parte l’autore insegna una strategia pressoché infallibile per riconquistare il partner dopo la rottura del rapporto attraverso tecniche elaborate dagli psicologi più famosi in materia di relazioni di coppia e testate sul campo.

Prezzo Kindle €2,99
Condividi
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

online casino malaysiaonline casino malaysiaonline casino malaysiaonline casino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino singapore