intelligenza emotiva
Sviluppo personale

L’intelligenza emotiva e le soft skills: cosa sono e perché conviene svilupparle

on
Maggio 10, 2020
Condividi

Nel mondo del lavoro e dell’istruzione si parla ormai da tempo della necessità di sviluppare l’intelligenza emotiva e le soft skills per migliorare le relazioni e sfruttare appieno il potenziale umano.

Le soft skills si differenziano dalle hard skills in quanto queste ultime si attengono alle competenze tecniche necessarie a svolgere un determinato lavoro e sono ottenibili attraverso l’istruzione e la formazione professionale.

Per esempio, una hard skill per un tecnico informatico sarebbe la padronanza dei software di programmazione mentre per un falegname l’abilità di usare una sega elettrica.

Le soft skills, d’altro canto, sono competenze (inter) personali molto più difficili da definire e valutare.

Esse includono, tra le altre, capacità comunicative, capacità di ascolto ed empatia.

L’intelligenza emotiva e le soft skills a scuola

Ricerche di settore confermano che ragazzi in grado di comprendere le proprie emozioni e quelle degli altri non solo vanno meglio a scuola ma riportano anche livelli superiori di benessere e rapporti interpersonali più soddisfacenti.

Migliaia di scuole in tutto il mondo, dall’Australia alla Corea del Sud, dalla Nuova Zelanda  agli Stati Uniti, hanno per questo già inserito nei loro curriculum lo sviluppo dell’intelligenza emotiva e delle soft skills.

Per fare un esempio, gli studenti dell’Illinois imparano a dare un nome alle proprie emozioni e a comprendere le loro influenze sulle loro azioni già nei primi anni di scuola elementare.

Successivamente, in quarta/quinta elementare, imparano a riconoscere segnali non verbali che comunicano lo stato emotivo di altre persone.

A scuola media identificano i fattori di stress e quelli che li aiutano a dare il meglio di sé.

Infine, al liceo si impara a parlare in modi che aiutano a risolvere conflitti e a negoziare soluzioni che vanno bene per tutti (win-win solutions).

I benefici di insegnare le soft skills a scuola

In sostanza, inserire le soft skills nel programma scolastico giova ai ragazzi in quanto insegna loro a:

  • vivere insieme agli altri;
  • comprendere culture diverse;
  • comunicare chiaramente le proprie emozioni;
  • rispettare la libertà di scelta degli altri.

Imparando queste competenze si diventa si cresce e si matura come persone, ma soprattutto ci si distingue maggiormente dalla massa di lavoratori che sanno fare ma che non sanno essere.

Leggi anche: Perché la scuola uccide il pensiero creativo

Le soft skills nel mondo del lavoro

Le soft skills sono essenziali per una migliore performance in ambito lavorativo.

Dopo tutto, quasi ogni lavoro comporta una sorta di interazione tra impiegati.

Saper gestire questa interazione al meglio ha perciò un impatto sulla vita quotidiana lavorativa, forse più di quanto non lo possa avere la preparazione tecnica.

I datori di lavoro cercano candidati con soft skills perché queste sono abilità trasferibili che possono essere applicate a prescindere dal ruolo ricoperto dall’impiegato e che rendono più “vivibile” la vita in azienda.

Inoltre, le soft skills sono particolarmente importanti nei lavori in cui si interagisce con clienti, in quanto servono ad ascoltare meglio i problemi delle persone e a fornire assistenza in modo educato ed efficace.

Perché è importante sviluppare le soft skills nel lavoro

Si stima che entro il 2030 centinaia di milioni di posti di lavoro verranno persi a causa dei progressi nell’automazione e nell’intelligenza artificiale.

Tra i mestieri a rischio ci sono quello del chirurgo, dell’autista, del ragioniere, dell’assistente alla clientela e persino del contadino.

Ovvero tutte quelle attività basate principalmente sulla mera applicazione di conoscenza, sulla manualità e ripetitività dei gesti.

Nuovi software o macchine potranno allora imparare a svolgere le mansioni che non richiedono pensiero critico o creatività, e saranno in grado di sostituire i lavori che non comportano un approccio strettamente umano (come lo psicologo).

Acquisire l’intelligenza emotiva e le soft skills sarà dunque fondamentale per rendersi indispensabili e per distinguersi non solo da altri lavoratori ma anche dai robot.

Soft skills: cosa sono secondo Jack Ma

Molti imprenditori sono già al corrente del cambiamento in atto.

Il fondatore di Alibaba (azienda leader dell’e-commerce cinese) Jack Ma, per esempio, sostiene che “non possiamo insegnare ai nostri figli a competere con le macchine [perché] loro sono più intelligenti”.

In altre parole, non possiamo continuare a pensare che la preparazione per il futuro si fermi alla conoscenza.

Secondo Jack, nel nuovo millennio servirà acquisire l’intelligenza emotiva e le soft skills, e tra le ultime menziona:

  • I valori;
  • La capacità di credere in sé stessi e nei propri sogni;
  • Il pensiero indipendente, originale e critico;
  • L’abilità di lavorare in gruppo;
  • La cura per gli altri;
  • La creatività;
  • La capacità di definire e raggiungere risultati;
  • L’arte;
  • Lo sport.

Lista delle soft skills

Come si è già capito, le soft skills sono strettamente legate all’abilità di stare in gruppo e alla capacità di ascolto.

Rispetto alle hard skills sono molto più difficili da imparare in quanto non si possono studiare su un libro di testo, ma richiedono esperienza e pazienza.

Oltre a quelle menzionate da Jack Ma, le soft skills includono:

  • Capacità di adattarsi al cambiamento, che vuol dire saper svolgere il proprio ruolo anche in circostanze diverse;
  • Autostima e fiducia in se stessi, cioè credere nelle proprie abilità;
  • Autonomia, che è la capacità di svolgere mansioni senza costante supervisione;
  • Positività, cioè ottimismo e fiducia nel futuro;
  • Gestione del tempo, che include la capacità di saper svolgere diversi compiti entro le dovute scadenze;
  • Pianificazione, che significa saper pensare a lungo termine.
  • Intraprendenza, cioè la motivazione personale di trovare e svolgere progetti anche quando non vengono assegnati.
  • Networking: la capacità di fare amicizia e stabilire alleanze.
  • Etica lavorativa, cioè il rispetto per il proprio lavoro e la capacità di dare priorità ai bisogni dell’azienda.
  • Teamwork, che vuol dire saper lavorare in gruppo e mettersi da parte quando altri sono più adatti di noi a un determinato compito.
soft skills cosa sono

Le soft skills ci rendono più umani

Un essere umano con intelligenza emotiva e soft skills è per forza di cose una persona consapevole, che ha idee originali e valori e che sa rispettare le opinioni altrui.

Non esiste robot al mondo che possa avere lo stesso impatto sulle persone, la stessa capacità di connessione e lo stesso spirito creativo di una persona del genere.

D’altro canto, serve a ben poco diventare esperti in un determinato campo se poi non si sa rispettare il prossimo, se si perde facilmente il controllo e se si è spesso in balia di emozioni come il rancore.

A che serve arrivare a ricoprire posizioni di rilievo se poi non si ha integrità morale, se non si sa ascoltare o provare empatia.

Le soft skills non ci rendono solo migliori impiegati ma anche persone migliori.

Perché chi sa pianificare, motivare, ascoltare e creare nel lavoro sarà anche in grado di farlo nella vita privata.

Sarà in grado di affrontare meglio liti di coppia, gestire il senso di colpa e definire obiettivi personali da raggiungere entro un determinato periodo di tempo.

Per questo le soft skills non sono soltanto belle parole da inserire nel curriculum, ma soprattutto qualità interiori da utilizzare per costruire il proprio benessere e la propria felicità.

(LIBRO) Soft skills: Con-vincere con le competenze trasversali e raggiungere i propri obiettivi

Perché molti professionisti, pur capaci e motivati, non danno il massimo e non riescono a fare carriera? Cosa gli manca per ottenere ciò che vogliono?

In questo manuale troverete non solo un profilo essenziale di quelle che sono le competenze trasversali, ma anche esempi concreti ambientati nei vari contesti aziendali, significative testimonianze raccontate in prima persona e, soprattutto, le modalità con cui poter apprendere e potenziare le specifiche abilità.

Kindle €12,99

Condividi
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

online casino malaysiaonline casino malaysiaonline casino malaysiaonline casino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino singapore