amore incondizionato
Psicologia Relazioni

L’amore incondizionato: un amore che fa crescere e dà significato alla vita

on
Aprile 26, 2020
Condividi

Detta nel modo più semplice possibile, l’amore incondizionato è quel tipo di amore che non chiede nulla in cambio, come l’amore di un genitore per un figlio.

Nel suo senso più puro amare in modo incondizionato vuol dire avere a cuore la felicità di un’altra persona senza preoccupazione alcuna per come questa felicità possa beneficiare noi stessi.

Le ricerche confermano che a livello neurologico la soddisfazione dell’amore incondizionato sta dunque nell’atto di dare e non nel ricevere.

Ciò rende questo un tipo di amore quasi indipendente, a cui basterebbe la semplice consapevolezza dell’esistenza e del benessere della persona che amiamo.

Leggi anche: Le 100 frasi sull’amore più belle, memorabili (e divertenti) di sempre

L’effetto dell’amore incondizionato nei bambini

Ci sono delle differenze sostanziali negli effetti che l’amore incondizionato ha sui bambini e sugli adulti.

Da piccoli abbiamo un bisogno quasi fisiologico di essere amati incondizionatamente.

L’amore dei genitori ci aiuta a sviluppare l’idea di un attaccamento sano e sicuro a un altro essere umano, ci porta ad avere fiducia in noi stessi e a poter credere di essere meritevoli di affetto.

In teoria, il compito di ogni genitore è quello di regalare al proprio figlio l’esperienza di essere amato per quello che è, senza se e senza ma.

In pratica accade spesso che genitori ben intenzionati pongano delle aspettative sui propri figli, che lascino passare messaggi come “se fai il monello fai arrabbiare mamma/papà” o “se non hai buoni voti a scuola deludi mamma/papà”.

Ovviamente non si tratta di genitori cattivi, questo approccio è semplicemente ciò che passa per buon senso da decenni a questa parte.

Il problema è che può essere interpretato dai bambini come una forma di amore condizionato, un amore che inizia con “ti amo se…”.

Leggi anche: Cos’è l’amore e quando si ama veramente

Cosa può accadere ai bambini senza amore incondizionato

A quei bambini che sentono delle forti condizioni nell’amore dei propri genitori può accadere di crescere con delle convinzioni altamente lesive alla loro felicità futura.

  • Gli può succedere di pensare che senza andare bene a scuola o nel lavoro non avranno mai nessun valore.
  • Possono sviluppare delle forme più o meno intense di insicurezza nelle relazioni, aver paura dell’intimità o mancanza di fiducia negli altri.
  • Un bambino che non si è mai sentito accettato così com’è può arrivare ad avere una concezione distorta di sé stesso, sentire di avere delle mancanze incolmabili o finire in relazioni tossiche.
  • Con genitori iper-critici si può anche diventare ossessionati con la perfezione ed essere dominati dalla paura di fallire (Fonte).

Amare un figlio anche quando va male a scuola o quando è confuso, insicuro, arrabbiato o perso serve proprio a evitare che possa avere difficoltà ad accettarsi e, in ultima analisi, a fare in modo che in futuro possa dare a sé stesso quello stesso tipo di amore e comprensione che ha ricevuto da piccolo.

L’amore incondizionato negli adulti

Negli adulti l’amore incondizionato è diverso, seppur i suoi presupposti siano sempre gli stessi.

La sfida nelle relazioni tra adulti è trovare il giusto compromesso tra apertura all’altro e affermazione dei propri bisogni.

Ciò significa che, a differenza dell’amore nei confronti dei bambini, che non sono in grado di farlo, tra adulti bisogna saper stabilire dei confini precisi tra quello che può essere considerato accettabile e inaccettabile.

Come già detto parlando di relazioni sane e non sane, amare qualcuno non vuol dire diventare una cosa sola, fondersi e annullare le proprie identità.

Prima di amare incondizionatamente qualcuno dobbiamo imparare ad amare prima noi stessi, a onorare il nostro corpo e il nostro spirito.

Per questo l’amore incondizionato in età adulta non può mai essere equiparato con l’accettare l’altro a discapito del proprio benessere personale.

Non possiamo amare chi ci fa del male, chi ci mente, chi ci tradisce, chi ci manca di rispetto. Non si può dire, “ti amo incondizionatamente anche se mi calpesti”.

Come vedremo tra poco, seppur esista una componente di tolleranza e di convivenza con la frustrazione, ogni tipo relazione che si basi sull’amore vero deve essere anche fondata sul rispetto reciproco delle rispettive individualità e libertà.

Leggi anche: Amore a distanza: sfide, pregi e consigli su come sopravvivere alla lontananza

5 modi per imparare ad amare incondizionatamente

Ci sono diversi modi per sviluppare l’abilità di provare amore incondizionato, eccone 5:

1. Amare se stessi

Una verità che troverai spesso tra le pagine di questo blog è che non puoi mai conoscere l’amore vero (in qualsiasi forma) se prima non avrai imparato ad amare te stesso.

Chi non si ama non può credere neanche all’amore altrui, non può apprezzare la presenza di una persona o avere piena fiducia negli altri.

Di conseguenza, non potrà essere presente al 100% nella relazione e fare al meglio la propria parte nel costruire un legame intimo e inscindibile.

2. Credere nel bene

Questo presupposto aiuta non soltanto nei rapporti familiari ma nel modo generale di relazionarsi con gli altri esseri umani.

Una caratteristica dell’amore incondizionato è infatti il suo infinito raggio di azione.

Chi ha amore nel suo cuore riesce a vedere il bene nelle persone, sa dare fiducia agli sconosciuti e riesce a sentirsi parte di una comunità più grande del proprio cerchio ristretto di conoscenze.

Qui l’amore incondizionato diventa un augurio di pace e serenità, un condizione che i buddhisti chiamano Bodhcitta, cioè l’amore illuminato verso tutti gli esseri senzienti.

3. Sviluppare l’empatia

L’empatia è quel sentimento che accomuna noi umani, è la comprensione e la condivisione del dolore altrui, compreso chi non conosciamo, chi è malato o ha perso una persona cara.

È quel sentimento che ti fa dire “capisco cosa provi” o “capisco perché lo hai fatto”.

L’empatia è una qualità bellissima, che ti porta a essere più solidale e meno belligerante, più aperto e generoso e meno prevenuto.

4. Accettare le emozioni negative

Provare amore condizionato non vuol dire vivere in uno stato di perenne beatitudine e ottimismo.

Ovviamente ci saranno momenti in cui gli altri ci faranno arrabbiare, momenti di tristezza, fastidio e frustrazione, ma non saranno certo questi a cancellare l’amore che abbiamo dentro.

La persona che ama in modo incondizionato può trovarsi in qualsiasi momento a dover scegliere tra tenersi il rancore dentro o lasciarlo andare per il bene della relazione e della sua salute mentale in primis.

5. Imparare la comunicazione aperta

Visto che quello che ci tiene legati agli altri esseri umani è la comunicazione, un perno fondamentale di ogni relazione sana è la capacità di esprimersi senza arrecare danno o offesa agli altri.

La comunicazione nell’amore incondizionato è aperta e non-difensiva, usa un linguaggio privo di cariche distruttive e comporta anche la capacità di chiedere scusa.

Nel parlare agli altri bisogna tenere il più possibile a bada le reazioni eccessive e irrazionali.

Perché anche chi sa amare incondizionatamente ogni tanto litiga o perde la pazienza, ma non per questo si può giustificare l’uso della violenza verbale.

La comunicazione aperta è anche la comprensione del proprio stato emotivo, assertività, capacità di cambiare opinione, umiltà.

L’amore incondizionato dà senso alla nostra vita

Nel suo libro L’uomo in cerca di senso Viktor Frankl fa un parallelo tra la capacità umana di amare in modo incondizionato e il vivere una vita piena di significato.

Secondo lui l’amore è l’unico modo di afferrare la vera essenza di un altro essere umano e, quel che è di più, consente ad esso di attualizzare le sue vere potenzialità.

Grazie all’amore incondizionato, dunque, non solo diventiamo persone migliori ma aiutiamo anche gli altri a diventare la versione migliore di sé stessi, diamo senso e significato alla nostra vita e aiutiamo gli altri a dare senso e significato alla loro.

E questo non lo dico io. Lo dice una persona che ha subito le cattiverie più inaudite da parte del regime nazista, e che in quella sofferenza inenarrabile è riuscito a trovare nel suo cuore la capacità di amare i suoi carnefici… e una ragione per continuare a vivere.

Libro: L’arte di Amare

Uno dei libri più venduti di tutti i tempi sul vero significato dell’amore.

Erich Fromm spiega come Amare non significhi possedere in maniera esclusiva, limitare la libertà del partner o escludersi dalla vita del mondo; al contrario l’amore può aprirsi all’intero universo, spalancando inattese prospettive.

Un trattato sull’amore che insegna a sviluppare la propria personalità e raggiungere la pienezza affettiva.

Copertina flessibile €12,35
Condividi
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

online casino malaysiaonline casino malaysiaonline casino malaysiaonline casino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino singapore