Meditando si impara: 5 tecniche di meditazione per vivere meglio

tecniche di meditazione
Condividi

Ho voluto scrivere un articolo di semplici tecniche di meditazione per aiutarci a superare quest’anno difficile.

Siamo stati costretti per lunghi periodi dentro le nostre case, spesso impauriti o annoiati.

Molte persone (io compreso) hanno cercato modi nuovi o alternativi per ritrovare pace ed armonia, e tra questi non riesco a trovare uno migliore della meditazione.

Per quanto possa sembrare una tecnica difficile che si impara con anni di esperienza, meditare è un’attività che tutti noi possiamo fare ogni giorno, con piccoli gesti.

Partiamo con delle premesse basilari.

Qui e ora

Questo è un concetto fondamentale per chi vuole meditare. È un modo di pensarci nel nostro spazio/tempo.

Spesso siamo distratti da 4 elementi che ci portano lontano da dove “siamo ora” e ci allontanano dalla nostra serenità.

  1. Passato. Quante volte ci perdiamo nei ricordi e proviamo nostalgia per i bei momenti che non torneranno più? Per non parlare di quando ci facciamo vincere dai rimpianti per esserci fatti sfuggire un’occasione irripetibile o i rimorsi di aver causato del dolore.
  2. Futuro. Ti capita mai di “fantasticare” su scenari futuri che ti creano tristezza o ansia? Magari pensando che la tua relazione possa finire nel peggiore dei modi o che potresti perdere una persona cara.
  3. Nella mente di altri. Scommetto che ti sei trovato spesso a pensare: “ Roberta mi ha guardato male? Chissà cosa avrò fatto?” In realtà tu non hai fatto niente e Roberta aveva una ciglia nell’occhio, ma spesso questo pensiero ci allontana dal “qui ed ora”.
  4. In altri luoghi. Sei al lavoro e guardi dalla finestra. Ti stai annoiando a morte. Il cielo fuori è grigio e l’unica cosa che ti interessa è la lancetta dell’orologio. Ancora 2 ore e sarai libero. Nel frattempo cosa fai? Immagini di essere altrove. Magari in vacanza con la famiglia o al pub con gli amici. Va bene anche una passeggiata con il cane. Ovunque ma non lì.

La meditazione ti porta a vivere nel momento presente, anche se solo per qualche minuto. Con lo spostamento dell’attenzione nel qui e ora la mente si acquieta, le preoccupazioni si affievoliscono e tutto diventa più chiaro.

Leggi anche: Come fare meditazione, quello che c’è da sapere

Le tecniche di meditazione mi daranno armonia?

La risposta semplice è sì.

Ormai è un concetto comprovato che meditare aiuta a ritrovare un equilibrio che può aiutarci a vivere meglio.

Trovare armonia ci permetterà di essere più consapevoli.

L’equilibrio che andremo a creare con le tecniche di meditazione sarà:

  • Interiore: utile nelle scelte della vita (lavoro, percorso di studi, luogo dove andare a vivere). Con il giusto atteggiamento riusciremo a prendere decisioni che ci faranno stare bene e aumenteranno la nostra autostima.
  • Esteriore: fondamentale nelle relazioni, che siano d’amore, con la nostra famiglia o con i colleghi. Saremo propositivi, spinti ad un benessere comune piuttosto che concentrati sul nostro ego.

In questo articolo abbiamo visto che il nostro pensiero è uno strumento potente. Un equilibrio esteriore ci permetterà  di avere la giusta reazione a ciò che ci capita.

“Il punto non è quanto è dura la vita, ma quanto sei “molle” tu nel viverla”

6 benefici delle tecniche di meditazione

  • Aumento dell’autostima: questo è il primo fra tutti. Meditare ci aiuta nella concentrazione, a prendere decisioni pensate con il cuore e con la mente. Non cadremo nell’impulsività, ma riusciremo in molti nostri obiettivi. Spesso non è questione di fortuna, ma di sensibilità.
  • Sviluppo della creatività: il pensiero, se ben indirizzato, è capace di stimolare quelle parti di noi che vengono eclissate dai problemi e dalle ansie. Abbassando la soglia delle preoccupazioni troveranno spazio le emozioni e le idee utili per la nostra crescita. Così potremmo fare arte o musica, o potremmo trovare soluzioni alternative a problemi che ci affliggono da tempo.
  • Miglioramento dei rapporti: con l’aumentare dell’autostima e l’empatia, sempre più persone troveranno piacere in nostra compagnia. Chi vuole frequentare persone che si lamentano o che vogliono sempre avere ragione? Essere creativi vuol dire anche aprirsi agli altri e trovare diversi modi per stare bene insieme. Questo sarà molto utile ogni giorno della nostra vita.
  • Stimolazione della concentrazione: se porti la tua attenzione nel presente riuscirai a focalizzare le tue energie in quello che fai, realizzare progetti o idee con più efficacia
  • Miglioramento del corpo e dello spirito: le tecniche di meditazione abbassano lo stress. Questo avrà sul nostro corpo enormi benefici su malattie croniche (come l’ipertensione o la depressione). Ci prenderemo cura del nostro tempo grazie a sane abitudini, come le routine giornaliere, così che il nostro spirito non sarà travolto dagli eventi, ma calmo e sereno.
  • Aumento della felicità: vivere la vita con leggerezza (non superficialità) ci permetterà di liberarci dal peso delle preoccupazioni, per lasciare spazio alla nostra felicità.

Lettura consigliata: Meditazione per chi ha fretta di Osho

Ordina su Amazon

Le 5 tecniche di meditazione che puoi provare sin da subito

Meditare non vuol dire necessariamente imparare tecniche da “monaci buddisti”.

È quasi un modo di essere che può accompagnare qualsiasi attività: basta essere presenti, concentrati sul nostro corpo e su quello che stiamo facendo.

Per questo le seguenti tecniche di meditazione hanno poco a che fare con la meditazione in sé ma incoraggiano un atteggiamento meditativo mentre facciamo quello che ci piace fare o dobbiamo fare.

  1. DISEGNA O DIPINGI: disegnare ferma il mondo che ti scorre intorno. Il rumore della matita o del pennello, nel silenzio di una stanza al sole, è rilassante e le forme che andrai a creare porteranno la tua attenzione sul segno successivo. Non importa “essere bravi”. Disegna un “mandala” o dipingi un quadro astratto. L’importante è ritagliarti del tempo per creare qualcosa.
  2. PASSEGGIA IN NATURA: i profumi e i suoni di un bosco o del mare cancellano dalla tua mente tutto lo stress che hai accumulato nella vita frenetica di città. Ti garantisco che più ti immergi nella natura, più troverai piacere di stare su questo mondo. L’ho scoperto dal momento che ho messo maschera, bombole e pinne. Il mare blu rifletteva la luce del cielo e già dalla barca vedevo la vita nuotare sotto di me. Un passo e sei a 30 metri di profondità. Non esiste più niente. È come essere su un altro pianeta dove nulla ti può fare del male. Sei solo tu e i tuoi pensieri, in un ambiente dove tutto è in equilibrio. Garantito che stare nella natura è un ottimo metodo per meditare.
  3. CUCINA: mi rendo conto che cucinare è un’attività che richiede tecnica e concentrazione. Se saremo impegnati a non far bruciare la frittata come faremo a liberarci dai pensieri e godere del momento? Cucina cose che non richiedono troppo impegno. Qualcosa che hai già fatto centinaia di volte e su cui ti senti sicuro. Così potrai lasciar andare i tuoi pensieri. Io ho trovato la mia soluzione nel risotto. Mi piacciono i profumi che si alzano dalle pentole, il movimento del cucchiaio di legno mi rilassa e creare qualcosa di buono da condividere mi rende felice. È un momento in cui sono solo ed in cui posso lasciare tutto fuori dalla cucina.
  4. COLTIVA UNA PIANTA: questa è un’altra attività che può esserti utile per meditare. Vederla crescere e dare i suoi frutti, sarà un modo per dedicarti a qualcosa che vive grazie a te (ho qualche pianta di peperoncino, è bellissimo vederli spuntare in una notte e il giorno dopo diventare rossi piano piano. Finiranno nel risotto per continuare a meditare). Sarà un caso che in Giappone curare un “giardino zen” sia una delle tecniche di meditazione più diffuse?
  5. FAI DEL BRICOLAGE: Realizzare piccoli progetti nella tua casa è davvero affascinante. Sembra incredibile come un arredo nel punto giusto possa migliorare la sensazione di benessere. Appendere dei quadri, ridipingere una stanza o montare delle mensole da riempire con ricordi di viaggio, è un ottimo modo per sviluppare pensieri positivi. In questo periodo le decorazioni di Natale possono fare al caso nostro. Nei giorni passati con la mia compagna abbiamo costruito un albero di Natale con i rami dei pini del nostro giardino. Con mia figlia abbiamo creato le decorazioni con materiale di recupero e frutta, la slitta di Babbo Natale con le renne e i regali. Con tanta fantasia (e qualche video su YouTube) si possono realizzare decorazioni natalizie uniche. Potrai concentrarti sul “qui ed ora” e passare del tempo di qualità con le persone che ami.

È facile meditare?

Abbiamo visto le 5 tecniche di meditazione che possiamo adottare per fermaci e godere del tempo presente.

Meditare non è solo una tecnica da imparare. Lo si può fare ovunque e in ogni momento. L’importante è riuscire a fermare il tempo e godere di ciò che viviamo senza farci intrappolare dalle ansie passate e future.

Oggi è il giorno più importante, l’unico che conta davvero e in cui possiamo decidere qualcosa per noi e per chi abbiamo intorno.

In quest’anno ho imparato a godere dei singoli momenti, senza sottovalutare niente.

Focalizzarmi sul presente mi aiuta a vivere sereno e ad affrontare la vita un passo alla volta.

Molte teorie dicono che quando hai una questione da risolvere è utile scomporla in piccoli step per afforntarla al meglio.

La nostra vita è fatta di giorni. I giorni di momenti. Ognuno è fondamentale per crearti una vita felice.

Prenditene sempre cura.

“Ti preoccupi troppo di ciò che era e di ciò che sarà. C’è un detto: “Ieri è storia. Domani è un mistero, ma oggi è un dono, per questo si chiama presente.”

Maestro Oogway (Kung Fu Panda)

Piaciuto l’articolo? Condividi un pensiero nei commenti 🙂

3 commenti su “Meditando si impara: 5 tecniche di meditazione per vivere meglio”

  1. Bellissimo articolo 😀.
    Sito scoperto per pura casualità.
    Ringrazio l’autore per gli ottimi spunti di riflessione e i temi trattati. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.