narcisismo covert
Psicologia Relazioni

Cos’è il narcisismo covert e come ci si comporta

on
Ottobre 29, 2020
Condividi

Sei davanti a una persona affetta da narcisismo covert se con lei ti senti a disagio senza capirne il motivo.

Magari c’è qualcosa che non va ma non riesci a dare un nome a quel presentimento che ti dice “a pelle non mi piace!”.

Come spesso accade in natura, l’istinto è incontrollabile, ma serve a segnalare qualcosa che è bene sapere nell’immediato.

Essendo questo tipo di narcisismo covert, ovvero velato, avverrà tutto in sordina ed è quindi essenziale che tu ti fidi delle tue sensazioni e metti sin da subito le mani avanti.

Narcisismo covert vs overt

“Il delitto di Narciso è di preferire, alla fine, la sua immagine a sé stesso”

Louis Lavalle

Narciso si innamora di sé e muore specchiandosi nell’acqua. Amore e morte in un solo nome. Il bene e il male in una sola espressione.

Spesso “i narcisi” si riconoscono a miglia di distanza, ma alcuni si nascondono dietro l’immagine di brave persone ed è più difficile stanarli.

Vediamo l’identikit di entrambe le tipologie.

Narcisismo Overt

Il narcisista overt ama molto sé stesso e ha pochissima empatia verso gli altri.

Il suo egoismo e la sua vanità sono evidenti. Ha manie di superiorità e non accetta le critiche anche se costruttive.

Si mostra molto sicuro nelle relazioni con gli altri, ma rifiuta legami affettivi limitandosi ad attaccamenti superficiali.

Ha difficoltà a instaurare un rapporto sano, fatto di fiducia e intimità reciproca, e raramente si interroga sul perché.

A lui interessa poco comprendere i bisogni dell’altro, il suo vero scopo è prendere il più possibile da lui o lei perché, in sostanza, le persone sono delle cose, cose che devono farlo sentire bene, gratificato, amato.

Nel momento in cui qualcuno non riesce più a dargli nulla perde di importanza e viene scaricato, poco importa cosa prova, poco importa se soffre.

La sua ossessione con sé stesso è così ingombrante da impedirgli di vedere o intuire l’umanità altrui.

Narcisismo Covert

Il narcisista covert è molto simile e potenzialmente più pericoloso. Si tratta di una persona che presenta una forma più discreta di narcisismo, cioè, ama pur sempre sé stesso ma lo dà meno a vedere.

Mostra poca autostima e si nasconde dietro comportamenti ansiosi e auto-svalutanti.

All’apparenza è una persona introversa, disponibile e quasi timida verso gli altri.

In realtà però ha un senso grandioso di sé, cova invidia e manipola gli altri a suo vantaggio.

Tende a gravitare intorno alle persone più premurose e gentili, creando in loro dipendenza affettiva e portandole a prendersi cura di lui.

Con chi ha appena incontrato è molto piacevole ed è anche capace di fare un’ottima impressione.

È però quando si va a fondo che la sua vera natura viene a galla.

Nella privacy delle mura di casa il narcisista covert è in grado di frantumare il cuore di chi gli sta accanto.

Leggi anche: 5 modi per iniziare a credere in se stessi

Conseguenze per chi sta vicino a un narcisista covert

Il narcisismo covert viene espresso con attitudini condiscendenti, atteggiamenti passivo-aggressivi o difensivi, ostilità e bugie.

Chi gli sta vicino ha l’impressione che ci sia una dimensione che non viene mostrata, come se ci fossero degli scheletri dentro l’armadio.

I suoi occhi mancano di sincerità e rivelano assenza di coinvolgimento e comprensione.

La conseguenza per chi frequenta il narcisista covert può essere dunque un senso di inadeguatezza e spossatezza emotiva, come se si dovesse remare controcorrente per salvarsi da una cascata.

Se non si sta attenti c’è il rischio di schiantarsi, di farsi inglobare in un mondo di pretese impossibili da soddisfare, legami impossibili da costruire.

Come ci si sente quando si ha a che fare col narcisista covert

Per fare ulteriore chiarezza, vediamo come ti puoi sentire quando frequenti un narcisista covert:

  • Premurosa: spesso ti senti lusingata per le sue attenzioni così ti dedichi anima e corpo a lui diventando la classica “crocerossina”.
  • Afflitta dal senso di colpa: provi mortificazione verso di lui. Credi di essere tu il problema, lo giustifichi e ti prendi la responsabilità del suo malessere.
  • Trascurata: ti accorgi che nella relazione di te non si parla mai, perché il centro è sempre e solo lui.
  • Insicura: non sai più cosa è bene e cosa è male, non sai come comportarti e ti sembra che qualsiasi cosa tu possa fare non andrà bene. Sei alla ricerca delle sue approvazioni e fai quello che pensi possa farlo felice.
  • Annullata: hai forse sprecato molte energie e ti sei messa da parte, completamente. Hai perso di vista chi sei veramente e i tuoi sforzi vengono persino azzerati quando ti seti dire frasi come:

“L’hai voluto tu”
“Si ma, che colpa ne ho io?”
“Hai capito male”
“Non ho voglia di parlarne, fai come vuoi”
“È un problema tuo”

Narcisismo covert: 16 tratti per riconoscerlo

Sei in presenza di un narcisista covert se:

  1. ti fa sentire confusa e presa in giro (i narcisisti provano quasi un subdolo piacere nel confondere gli altri);
  2. c’è uno squilibrio nel rapporto in termini di chi dà e chi riceve (tu dai molto di più);
  3. sei davanti a una persona che racconta mezze verità o persino bugie;
  4. ti vengono fatte promesse mai mantenute;
  5. ti ritrovi intrappolata in una dinamica di aspettative costantemente disattese (senti dentro di te che questa persona non potrà mai darti quello che desideri);
  6. sei tu la persona che fa maggiori sforzi per tenere in piedi la relazione;
  7. senti una sorta di disagio, come un’inspiegabile tensione;
  8. ti vengono dette frasi cattive che mostrano poca considerazione per i tuoi sentimenti;
  9. hai l’impressione che sia diverso con gli altri rispetto a come è con te;
  10. ci sono delle incognite su quello che fa quando non ci sei;
  11. ti manca spesso di rispetto e ti fa sentire poco valorizzata;
  12. ti dà la colpa delle sue emozioni e dei suoi comportamenti;
  13. non gli hai mai sentito chiedere scusa o ho sbagliato (e non si è mai messo nei tuoi panni);
  14. non si mostra capace di provare sincera gratitudine;
  15. è gentile e premuroso con te solo quando ha bisogno di qualcosa;
  16. non riesci ad avere un confronto maturo e sincero con lui.

Leggi anche: Come conoscere se stessi, 20 domande utili

La mia esperienza con il narcisismo covert

A posteriori anche io posso dire di aver avuto a che far con un narcisista covert: era sempre molto teatrale nel raccontare, capace di incantare i più ingenui e poi fregarli.

Presenza davvero tossica, che mi faceva venire ansie che fino a quel momento mai mi avevano sfiorato.

La colpa non era mai sua, ma scaricava la responsabilità sugli altri, arrivando ad accusarli di averlo condotto verso comportamenti sbagliati.

È il classico personaggio che “tira in mezzo” chiunque pur di scagionarsi e per farlo usa frasi come:

“Non è colpa mia. Avrò un problema”
“Mi ci hai costretto tu”
“Sei tu che non mi capisci”

Mi sono finalmente reso conto del suo incantesimo dopo essermene allontanato, quando con più chiarezza mentale sono stato in grado di vedere l’inquinamento emotivo che aveva portato.

Narcisismo e normalità

Le emozioni per il narcisista covert sono come una droga che lo coinvolge.

Vive tutto come un affamato che ingurgita cibo e una volta sazio si stanca.

Rabbia, gioia, entusiasmo, tristezza lo travolgono per poi lasciarlo improvvisamente. Ma a lui nulla lo turba a lungo andare. Non si crea il problema del male che può fare nei momenti di maggiore agitazione.

E quello è un altro segnale che dovrebbe farti capire che c’è qualcosa di anormale.

In uno stato di normalità mentale le persone si sanno auto-esaminare, hanno una coscienza che li tiene in riga, che gli fa prendere in considerazione il bene altrui prima di fare o dire qualcosa.

Una persona serena è in pace con sé stessa e con gli altri, è genuina nell’aiutare e farsi aiutare e soprattutto valorizza gli altri prendendoli come esempio per migliorarsi. 

Il narcisista, invece, è più incline a fregarsene, è troppo spesso indifferente e non sa rispettare.

Dice frasi come “È un problema tuo” o “Veditela tu” con nonchalance.

È disinteressato a ciò che accade al di fuori di lui, prosegue per la sua strada come se niente potesse toccarlo.

E per quanto tu possa esserci non ti dirà mai grazie, perché a lui tutto è dovuto.

Leggi anche: Se pensi sempre “sono infelice” starai facendo uno di questi errori

4 strategie per difendersi dal narcisismo covert

In definitiva, riconoscere i tratti di un narcisista covert non basta a difendersi dalla sua influenza distruttiva.

Un articolo di Very well mind propone 4 strategie da mettere in atto per gestire meglio la relazione.

In primis, e soprattutto…

1. Non prendere nulla sul personale

Quello che lui fa o dice non ha nulla a che fare con te. Il suo comportamento egoista nasce da un percorso di crescita tribolato, in cui lui stesso avrà forse sofferto l’indifferenza ai suoi bisogni.

Tieni in mente questo quando sarai tu a soffrire, e considera sempre questa grande verità:

Quello che gli altri ti dicono non ha mai nulla a che fare con te e sempre tutto a che fare con loro stessi.

2. Definisci limiti chiari

C’è un limite a quello che una persona può fare, o calpestare.

Se non ti va che ti chiami solo nel momento del bisogno o che ti tratti con cattiveria dillo chiaramente, fa capire che la tua presenza va rispettata e guadagnata.

Stabilisci tu quando potete vedervi o quando hai bisogno di stare da sola, dimostragli che hai il controllo.

3. Fa valere le tue ragioni

I tuoi bisogni valgono, i tuoi sentimenti valgono, le tue ragioni valgono.

Non puoi essere l’unica a sbagliare, è realisticamente e statisticamente impossibile che in un rapporto ci sia un unico colpevole.

La responsabilità va sempre condivisa in ogni rapporto che si rispetti. Quindi non permettergli ti farti sentire in colpa e afferma chiaramente quello che pensi.

4. Mantieni la giusta distanza

Infine c’è un ‘altra arma utilissima contro il narcisismo covert: l’indifferenza.

Mantenersi a distanza, o persino ignorare, è la strategia migliore per uscire dal vortice auto-distruttivo in cui spinge il narcisista.

Quindi se qualcuno gioca con te smettila di giocare e costruisci un muro che ti protegga dalla sua carica negativa.

Più sei impermeabile ai suoi attacchi e prima il narcisista covert si stancherà di giocare con i tuoi sentimenti, liberandoti dalla sua pesantezza.

Riscopri il tuo coraggio

È arrivato il momento di focalizzarti su di te e su ciò che ti fa sentire bene.

Costruisci una relazione sana con qualcuno che non mette sempre sé stesso davanti a tutto e ricordati che anche tu come chiunque altro ti meriti di essere felice, è un tuo diritto di nascita.

Devi trovare il coraggio di lasciare andare ciò che non ti rende libero.

Solo così potrai amarti davvero.

“Il segreto della felicità è la libertà, il segreto della libertà è il coraggio”

Carrie Jones

Lettura consigliata: Nella testa del narcisista

Scopri come fare a liberarti dagli artigli di un uomo tossico e ricominciare da capo.

Anche se al momento può sembrare impossibile, puoi riuscirci, se impari le regole fondamentali del comportamento narcisista.

Impara a trattare con il narcisista e a batterlo al suo stesso gioco.

In questo libro ho aperto il mio cuore più di quello che avrei mai pensato possibile… ma l’ho fatto perché volevo dare a più donne possibili l’opportunità di imparare dai miei errori ed evitarli, o di guarire come sono guarita io.

Ordina su Amazon

                                                                                                      


Condividi
TAGS
RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

online casino malaysiaonline casino malaysiaonline casino malaysiaonline casino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino malaysiacasino singapore